Chirurgia orale

La chirurgia orale comprende tutti quegli interventi eseguibili in anestesia locale nel cavo orale. I diversi tipi di trattamento sono:

Avulsioni

Sono le estrazioni dentarie che vengono eseguite su denti malposizionati, come ad esempio il dente del giudizio, o le estrazioni di denti gravemente compromessi dalla carie o compromessi dalla la presenza di tasche parodontali (piorrea).

Disodontiasi del dente del giudizio

Frequentemente la mancanza di uno spazio adeguato lungo le arcate dentarie comporta o una mancata eruzione o un malposizionamento del dente del giudizio con conseguente malocclusione. Questa si associa a infezioni dette ”pericoronariti” con dolore e gonfiore. Si ha la remissione con terapia antibiotica, ma la recidiva è molto frequente. I terzi molari vanno controllati tra i 14-16 anni.
Il controllo viene effettuato tramite esame radiografico: ortopantomografia e tomografia computerizzata (CBCT).
L’infezione del dente del giudizio può comportare complicanze di una certa gravità:

  • Ascessi
  • Diffusione dell’infezione per via linfatica e linfadeniti sottomandibolari
  • Trisma grave per coinvolgimento dei muscoli masticatori
  • Diffusione dell’infezione verso adiacenti regioni anatomiche (parafaringea, facciale, sottomandibolare)
  • Retrodiffusione per via venosa con coinvolgimento dell’orbita e delle meningi
  • Setticemia o shock settico.

I terzi molari traendo rapporto stretto con i secondi molari creano lesione ai tessuti di sostegno di questi, alcune volte è perciè indicata la loro estrazione.

Ascessi

L’ascesso è una raccolta purulenta in una cavità neoformata da una infezione batterica.
La terapia coniste nell’incisione e drenaggio e supporto antibiotico.

Apicectomie

L’apicectomia è un intervento chirurgico atto a rimuovere una lesione all’apice di un dente detta ”granuloma”.
L’indicazione più frequente per l’apicectomia è l’insuccesso di una terapia canalare di un elemento dentario la cui conservazione e’ritenuta necessaria

Cisti

La cisti è una neoformazione generalmente di forma sferica che ha la tendenza a crescere a spese del tessuto circostante che viene riassorbito.
Si possono avere accrescimenti significativi con dislocazione dei denti adiacenti, per questo è indicata l’avulsione.