Nuove Tecnologie Strumentali

Carestream Dental CS 3600

CarestreamIl rilevamento delle impronte dentali è sempre stato qualcosa di fastidioso e complicato per alcuni pazienti che sopportano con difficoltà il cucchiaio da impronta. Il nostro studio si è attrezzato con lo scanner intraorale Carestream Dental CS 3600 per la rilveazione delle impronte delle arcate dentali per i casi di protesi, ortodontici o implantari. Viene utilizzata una telecamera intraorale, collegata ad un software che acquisisce l’immagine dei denti del paziente nell’immediato, senza inserire in bocca i fastidiosi cucchiai da impronta. I pazienti trascorrono meno tempo alla poltrona e il rilevamento delle impronte risulta molto più confortevole, veloce e accettabile.

Diagnocam

IMG_6699Dispositivo per la rilevazione della carie allo stadio precoce. Si tratta di una telecamera che permette di rilevare precocemente e senza utilizzare radiografie le carie occlusali, interprossimali, secondarie e lesioni dentali. La telecamera è dotata di una fibra ottica digitale che attraverso la transilluminazione evidenzia se sulla superficie del dente sia presente una lesione cariosa. La videocamera digitale cattura l’immagine generata e la rende visibile sullo schermo del computer così il paziente vede direttamente quello che c’e’ nei sui denti. Molto utilizzata per i bambini e le donne in gravidanza che non possono fare le radiografie.

Protossido di azoto e Analgesia Sedativa

IMG_6697La sedazione per inalazione con protossido d’azoto e ossigeno viene utilizzata in campo odontoiatrico per trattare pazienti giovani(bambini) o adulti con ansia o fobie per i trattamenti odontoiatrici. Il suo utilizzo permette di raggiungere una sensazione di benessere e rilassamento. La sedazione per inalazione è molto sicura. Ha pochissimi effetti collaterali, è molto efficace nell’eliminare o minimizzare il riflesso del vomito. Viene eliminata dal corpo entro 3-5 minuti dopo l’interruzione della somministrazione.

Nuovo sistema di diagnostica e trattamento per l’apnea del sonno: BTI Apnia

IMG_7375La sindrome di apnee e ipopnee notturne (SAHS), è una patologia molto comune che colpisce circa il 25% della popolazione, per lo più soggetti in sovrappeso, con determinate caratteristiche fisiche (indice di massa corporea BMI superiore a 29 kg/m2, circonferenza collo superiore a 43 cm nell’uomo, 41 cm nella donna) e comporta una serie di rischi per la salute dei pazienti. L’evento dell’apnea notturna consiste nell’assenza della respirazione o in una pausa della respirazione superiore ai 15 secondi. Ciò porta ad una grave mancanza di ossigeno nel circolo sanguigno. Il soggetto affetto da apnee si sentirà stanco, spossato ed è un soggetto a rischio per le patologie cardiache. Attraverso l’indice IAH che esprime il numero totale di episodi di apnee/ipopnee per ora di sonno si può valutare la gravità della patologia. Al paziente viene dato a casa un dispositivo portatile (BTI APNIA), che utilizzerà durante la notte e consiste nell’indossare una sonda nasale e un plussosimetro sul dito indice.

Vengono registrati 5 valori durante il sonno:

  • flusso respiratorio
  • saturazione di O2
  • frequenza cardiaca
  • posizione del corpo
  • russamento

L’esame verrà analizzato attraverso un software che consente di conoscere in maniera semplice e affidabile la presenza o meno di patologie e il relativo livello di gravità.